DOMANI: Come sta andando il riconoscimento facciale in Cina

Sul quotidiano “Domani” di oggi c’è un mio pezzo che racconta come l’opinione pubblica cinese – ebbene sì, l’opinione pubblica cinese – stia cominciando a porsi domande e a reagire di fronte a un sistema tecnologico che raccoglie dati personali sempre più invasivo. (Il titolo è fuorviante: in Cina nessuno ti spia mentre sei in bagno). Qui la versione digitale: https://bit.ly/3ahAL83
“Quando la raccolta dei dati personali è apparentemente inutile e può rivelarsi fonte di truffe (negli ultimi anni in Cina è molto frequente il fenomeno di acquisirli e rivenderli a terzi), l’opinione pubblica cinese, a differenza di quanto potremmo pensare noi, si fa sentire. Il governo è consapevole del crescente scontento e ad ottobre, dopo anni di discussione, ha pubblicato una bozza di legge per trovare un equilibrio tra l’uso selvaggio dei Big data e la tutela della privacy. […] Gli sviluppi di queste vicende cinesi dovranno essere monitorati anche da parte nostra perché, come scrive il giornalista Simone Pieranni, autore del saggio “Red Mirror – Il Nostro futuro si scrive in Cina” ed esperto di questi temi, la Cina contemporanea è sempre di più un laboratorio di quello che potrebbe essere il futuro tecnologico per tutto il pianeta. Il tema del controllo dei Big Data è uno di quelli che non potremo eludere.”

MAXXI: Presentazione di NELLA TESTA DEL DRAGONE e non solo.

Oggi è successa questa cosa stupenda: mi sono ritrovata a parlare di Cina seduta in una sala imponente del MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo con il suo direttore Hou Hanru e Simone Pieranni.E il bello è che non stavo sognando.
Grazie, grazie, grazie!
Per chi fosse interessato, la diretta è recuperabile a questo link: https://bit.ly/3lOUiPC