The Pianist

Liu Wei ce l’ha fatta. Il giovane pianista di Pechino, che ha perso le braccia a causa di un incidente con l’alta tensione quando aveva 10 anni, ieri sera si è aggiudicato la vittoria nella prima edizione del programma televisivo “China’s got Talent”. La sua interpretazione del brano “You’re beautiful” dell’inglese James Blunt ha convinto il pubblico a casa e quello che assisteva alla diretta nello stadio di Shanghai. Il televoto l’ha visto prevalere alla piccola finalista di 7 anni Zhang Fengxi.

La famosa cantante di Taiwan Jolin Tsai dal palco l’ha invitato ad accompagnarla durante il suo Tour mondiale che la porterà per 3 mesi a Las Vegas. Sono anche in ballo dei contratti con la Sony Music Entertainement e la Fremantle Media, la compagnia internazionale che produce il format di “America’s got talent” e “Pop Idol”.

Liu Wei ha reagito con molta umiltà alla notizia della vittoria, dicendo che avrebbe preferito vincesse un suo amico cantante arrivato nella cerchia degli 8 finalisti.

Il pianista di 23 anni, dopo la sua prima apparizione nel programma lo scorso agosto ha convinto e commosso da subito il pubblico di una trasmissione che in Cina ha avuto un successo senza precedenti.

“China’s got Talent” è stato per diverse serate il programma più visto della storia di Shanghai, raggiungendo il 20.46% di share. La puntata di ieri ha inchiodato davanti al televisore addirittura più shanghaiesi del tradizionale gala serale in onda tutti gli anni la sera di Capodanno cinese, storicamente il prodotto televisivo che nel paese di mezzo ha più pubblico in assoluto.

Non si può che augurare a Liu Wei tutto il bene possibile.

Ecco la sua esibizione, a partire dal 30° secondo

Liu Wei, il pianista che suona con i piedi

Liu Wei ha 23 anni. È privo delle braccia dal giorno in cui a 10 anni, mentre giocava a nascondino con gli amici, ha toccato i fili dell’alta tensione. Oggi Liu Wei è un pianista ed è salito alla ribalta grazie alla sua esibizione nello spettacolo “China’s Got Talent”, la versione orientale del format che in Gran Bretagna ha fatto di Susan Boyle una stella della canzone.

Un successo, la trasmissione partita in luglio, nonostante le malelingue non se la sentano di giurare sulla veridicità di tutte le storie raccontate in onda. Tranne che su quella di questo pianista che prima di esibirsi si toglie i calzini. E che rappresenta un forte messaggio di speranza per tanti spettatori disabili. Liu Wei, infatti, conduce una vita normale. Con gli arti inferiori è in grado di nutrirsi, di vestirsi, di lavarsi i denti, di navigare in internet. E di meritarsi una standing ovation suonando “Marriage d’amour” di Richard Clayderman.

A proposito della sua condizione, Liu Wei è categorico: “Ho da mangiare, ho vestiti da indossare e molte persone che si prendono cura di me. Di cosa dovrei essere insoddisfatto? Ci sono molte persone senza cibo a sufficienza. Io sono molto più fortunato di loro”.