Il Nobel dietro le sbarre

Il dissidente cinese Liu Xiaobo ha vinto il premio Nobel per la Pace.

Sui giornali del Celeste Impero di oggi compare la violenta dichiarazione di risposta del Ministero degli Affari Esteri cinese, che definisce la vittoria di Liu “un’oscenità, contraria ai principi del premio stesso”. I telegiornali hanno omesso la notizia e i maggiori siti di news dell’internet cinese hanno dovuto eliminare le pagine speciali sui Premi Nobel in generale.

L’efficace vignetta – quasi un editoriale – dell’artista Kuang Biao, tuttavia, è ancora visibile sul suo blog.  offiCina ve la propone: