Il Premio Nobel, a mente fredda

Un premio Nobel per la Pace dato a un dissidente cinese nonostante gli avvertimenti di Pechino. L’Occidente sfida e punta il dito contro la Cina. La Cina reagisce con un comunicato violento e un silenzio – assordante per noi che viviamo a cavallo tra due mondi – in patria.

In questi giorni ho letto tanto su questa vicenda. Cronache, approfondimenti, e commenti. Molti giornalisti stranieri si limitano a descrivere una Cina crudele e strizzano l’occhio esclusivamente a quello che l’Occidente ha bisogno di sentirsi dire. Bianco contro nero, bene contro male. Purtroppo, la realtà è molto più complicata. L’analisi più lucida mi sembra quella di Francesco Sisci sulla Stampa. La trovate cliccando qui.

RetroffiCina – Un blog nel blog.